FAQ sull’eTA per il Canada

FAQ sull’eTA per il Canada

Cos’è un’eTA canadese?

Un’eTA conferma l’ammissibilità a viaggiare in Canada ed è un documento ufficiale. Anche se lo scopo a cui serve è quasi lo stesso del visto, il metodo di ottenimento è molto diverso rispetto a quello necessario per un visto. La domanda di un normale visto prevede spesso una procedura tediosa; invece, una volta presentata la domanda di rilascio di un’eTA, una persona è in grado di accertare la propria ammissibilità a viaggiare in Canada nel giro di pochi minuti.

Chi ha bisogno di un’eTA canadese?

Non tutti i cittadini stranieri che decidono di viaggiare in Canada devono necessariamente ottenere un’eTA. Solo coloro che provengono da determinati Paesi esentati dall’obbligo del visto, come da alcuni Paesi europei, oppure dall’Australia e la Nuova Zelanda, saranno interessati dalla nuova procedura. Tutti i cittadini di Paesi non inclusi negli accordi di esenzione dal visto dovranno seguire la solita procedura di controllo prevista.

Come si fa a richiedere un’eTA canadese?

Dato che l’intera procedura prevista per il rilascio un’eTA, dalla compilazione del modulo di domanda fino all’ottenimento dell’autorizzazione, è “web based”, richiederne una è relativamente semplice. Tutti i viaggiatori esentati dall’obbligo del visto devono accedere al sito CIC (Citizenship and Immigration Canada) e fornire i loro dati personali, come il nome e la data di nascita. Potrebbe anche essere necessario fornire le proprie impronte digitali, quindi bisogna assicurarsi che il computer disponga di uno scanner biometrico. Una volta dichiarata la persona ammissibile a viaggiare, il sito rilascerà l’eTA, la quale dovrà essere stampata e presentata agli ufficiali addetti all’immigrazione prima di partire per il Canada.

Cos’è una Electronic Travel Authorization (eTA, ossia Autorizzazione di viaggio elettronica)?

L’eTA è il nuovo requisito di ingresso stabilito per cittadini di Paesi esentati dall’obbligo del visto che intendono entrare in Canada in aereo. L’autorizzazione è collegata elettronicamente al passaporto ed è valida cinque anni, oppure fino alla data di scadenza del passaporto, a seconda delle circostanze.

Come faccio a richiedere un’eTA?

La presentazione della domanda prevede una semplice procedura online che richiederà solo un paio di minuti. Avrai bisogno del tuo passaporto, di una carta di credito (Visa o Mastercard) e di un indirizzo email. La carta di credito è necessaria per pagare il costo di 85 USD per ottenere un’eTA, la quale sarà valida fino a cinque anni.

Il modulo di domanda di un’eTA è/sarà disponibile su questo sito facendo clic qui.

È obbligatorio un visto, se dovessi semplicemente passare per il Canada senza fermarmi?

Se sei cittadino di un Paese che non gode dell’esenzione dall’obbligo del visto, per poter passare per il Canada senza fermarti o visitare il Paese avrai bisogno di un visto di transito. Ciò è obbligatorio anche se il transito richiedesse meno di 48 ore, ma il visto di transito non è soggetto a oneri. Compila il modulo di richiesta di un visto per visitatori (ossia un Temporary Resident Visa) e seleziona nell’elenco del modulo la voce Visto di transito (Transit visa).

Se godi dell’esenzione dall’obbligo del visto e richiedi un’eTA per visitare il Canada, allora avrai anche bisogno di un’eTA per passare per il Canada.

Se hai intenzione di viaggiare da/verso gli Stati Uniti, potresti non aver bisogno né di un visto di transito né di un’eTA. Se alcuni cittadini stranieri soddisfano specifici requisiti, allora il programma Transit Without Visa (TWOV) e China Transit Program (CTP) ti consentirà di transitare per il Canada conformemente ai rispettivi termini da/verso gli Stati Uniti senza un visto di transito canadese.

Quali sono i vantaggi offerti dal sistema eTA?

Lo scopo principale di questo sistema è quello di identificare tempestivamente le persone non ammesse ad entrare in Canada. Dato che grazie a questo sistema è possibile identificare rapidamente persone considerate “non desiderate o inammissibili” (come nel caso di persone con precedenti penali o diniego di imbarco), è possibile agevolare e rendere più efficiente il controllo e, ovviamente, il viaggio delle persone giudicate ammissibili.

Quanto costerà il sistema eTA ai contribuenti canadesi?

In base al valore attuale del dollaro, si stima che il periodo di analisi (2015 - 2024) del programma eTA costerà $167,74 milioni. L’impatto netto di queste nuove direttive è trascurabile, quindi i soggetti interessati non dovranno farsi carico di costi netti.

Calcolando la spesa di cui sopra, il GoC ha ipotizzato un incasso medio di $23,1 milioni all’anno derivante dagli oneri applicati alle domande, e un risparmio di $1,8 milioni all’anno per quanto riguarda i costi associati all’allontanamento di soggetti non desiderati dal Canada. Secondo quanto riportato su Gazette, il CBSA ha stimato che tali allontanamenti costano dai $398,00 ai $798,00 per soggetto inammissibile, a seconda del periodo di detenzione. Per fare un confronto, l’implementazione del sistema eTA costerà $23,3 milioni, mentre per la sua amministrazione saranno necessari soli $19,5 milioni all’anno.

L’industria del turismo potrebbe dover sostenere alcune spese di marketing, nel caso decidessero di pubblicizzare i requisiti eTA a tutti i cittadini stranieri eventualmente interessati a visitare il Canada.

Sebbene l’eTA non rientri nell’ambito di applicazione della CBA, bisogna considerare che i viaggiatori provenienti da Paesi esentati dall’obbligo del visto (a parte alcune eccezioni) dovranno pagare un costo per ottenere un’eTA e dedicarvi del tempo per richiederla. Per la maggior parte di essi, questo richiederà solo pochi minuti, e il costo non dovrebbe rivelarsi un deterrente.

Inoltre, bisogna anche considerare che, a causa della transizione al sistema eTA, il turismo potrebbe sperimentare un impatto a breve termine; tuttavia, si ritiene che ciò non comporterà conseguenze negative permanenti per quanto riguarda la domanda nel settore turistico canadese. Il calo potenziale subito dall’industria turistica verrà bilanciato dall’incomplicata natura del programma eTA, nonché dal fatto che tale autorizzazione sarà valida cinque anni e che costerà solo $85. I potenziali cali saranno inoltre mitigati da valutazioni dei rischi più personalizzate e distinte, rispetto a quelle precedentemente possibili.

I viaggiatori che fanno ingresso in Canada via terra o mare non saranno obbligati a richiedere un’eTA; tuttavia, non si ritiene che non ci sarà una crescita delle domande in questi punti di ingresso, in quanto verrà comunicato loro che dovranno sottoporsi alle stesse, precedenti procedure di ispezione. Inoltre, non si ritiene che il costo di $85 comporterà l’utilizzo di un mezzo di trasporto diverso da parte dei viaggiatori. Probabilmente, assisteremo ad un periodo di adeguamento, in quanto i viaggiatori dovranno essere messi al corrente che, nonostante il requisito eTA, sono previste delle procedure di ispezione da seguire in tutti i punti di ingresso nel Paese.

Tuttavia, è stato fatto notare che il GoC potrebbe non aver considerato l’incremento delle risorse necessarie per l’elaborazione dei permessi di residenza temporanei (ossia i Temporary Resident Permit, o TRP) per i cittadini di Paesi esentati dall’obbligo del visto e giudicati inammissibili. Inoltre, probabilmente ci saranno dei problemi per quanto riguarda i cittadini di Paesi esentati dall’obbligo del visto le cui Permanent Resident card sono scadute. Prima, essi potevano imbarcarsi su un aereo e arrivare in Canada senza che gli ufficiali del CBS si accorgessero che erano residenti permanenti. Questo condurrà ad un incremento dei requisiti di residenza in Canada, ma anche ad un aumento dei documenti di viaggio necessari da emettere e casi sottoposti al vaglio della Immigration Appeal Division.